15.02

2018

La segnaletica sulle piste da sci

LE PISTE SONO COME LE STRADE: ATTENZIONE AI PERICOLI

Segnaletica piste da sci

La stagione invernale è entrata nel clou, con le settimane bianche che permettono a tutti gli appassionati della neve di sbizzarrirsi con sci e snowboard. Attenzione! Quando si arriva sulle piste da sci è necessario stare sempre molto attenti, prestando attenzione ai segnali.
Le piste da sci possono infatti essere considerate a tutti gli effetti delle vere e proprie “strade” e l’attenzione e la sicurezza devono essere sempre messe al primo posto. Sulle piste da sci ci si può imbattere in vari tipi di segnali, che sono obbligatori per legge. Possono essere di obbligo, di pericolo, di precedenza o semplicemente di indicazione. Il decreto legislativo a cui si fa riferimento è quello risalente al 20 dicembre 2005, del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e che comporta l’obbligo a tutti i gestori degli impianti di risalita di installare specifici segnali e rispettare la forma, le dimensioni, l’altezza dal suolo e i colori per facilitarne la comprensione.
Considerando gli elevati pericoli che si corrono sulle piste da sci, è importante avere ben chiaro in mente il significato dei vari simboli e colori. 
Andiamo ora ad analizzare più specificatamente le varie tipologie di segnaletica già menzionate prima: di pericolo, di informazione, di divieto e di obbligo.

Paganella SkiArea
Paganella SkiArea

Segnali di pericolo: sono di forma triangolare a sfondo giallo con bordo nero e pittogramma nero. Sono solitamente usati per avvertire di un imminente pericolo come per esempio la presenza di un crepaccio, di una cunetta, di una strettoia o di una brusca svolta. Sono inoltre utilizzati anche per indicare la presenza di mezzi battipista o motoslitte sulla pista.
Segnali di divieto: di colore rosso con figure bianche o nere. Fanno parte di questa categoria sette precisi divieti: divieto di accesso, di camminare sulla pista, di sciare, di usare la slitta, lo skibob o lo snowboard, e di sciare nel bosco.
Segnali di obbligo: rotondi di colore blu su fondo rettangolare bianco. Sono in totale tre e indicano l'obbligo di seguire una determinata direzione, di indossare il casco per i minori di 14 anni o di utilizzare lo snowboard.
Segnali di informazione o di avvertimento: si presentano con forma rettangolare di colore verde. Sono molto spesso definiti anche segnali di salvataggio o di sicurezza perchè segnalano il posto di chiamata per il pronto soccorso e il pronto soccorso stesso. A questi due si aggiungono i vari segnali che possono andare ad indicare un sentiero invernale, la pista da fondo per tecnica classica e quella per tecnica libera, la pista da snowboard o il centro sciistico.
Oltre a questi, prima di ogni pista ci saranno sempre cartelli di forma triangolare che indicano la difficoltà, il nome e il numero della pista. I cartelli rettangolari sono colorati a seconda della difficoltà della pista che state andando ad affrontare: verde per un livello di difficoltà basso, blu o azzurre per un livello medio-basso, rosso per un livello intermedio e nero che comporta l’inizio di una pista riservata ai più esperti (vedi articolo blog).
Ora potete indossare snowboard o sci e scatenarvi. Naturalmente rispettando la segnaletica!

 
Tags 

IN EVIDENZA

NUOVA PISTA SELLETTA-DOSSON PRONTA PER LA NUOVA STAGIONE

IN PAGANELLA AL BIKEPARK, MA SEGUITE LE REGOLE PER EVITARE INCIDENTI!

Il Blog

I maestri della Scuola Italiana di Sci Dolomiti di Brenta di Andalo in Trentino alla scoperta del mondo degli sport sulla neve: tante storie, consigli e indicazioni da non perdere per restare sempre aggiornati!